Autoscuola Marche - Codice Della Strada

Art. 130. Revoca della patente di guida

1. La patente di guida Ŕ revocata dai competenti uffici provinciali della Direzione generale della M.C.T.C.:

a) quando il titolare non sia in possesso, con carattere permanente, dei requisiti fisici e psichici prescritti;

b) quando il titolare, sottoposto alla revisione ai sensi dell'articolo 128, risulti non pi¨ idoneo;

c) quando il titolare abbia ottenuto la sostituzione della propria patente con altra rilasciata da uno Stato estero.

2. AllorchŔ siano cessati i motivi che hanno determinato il provvedimento di revoca della patente di guida, l'interessato pu˛ direttamente conseguire, per esame e con i requisiti psichici e fisici previsti per la conferma di validitÓ, una patente di guida di categoria non superiore a quella della patente revocata, senza che siano operanti i criteri di propedeuticitÓ previsti dall'articolo 116 per il conseguimento delle patenti delle categorie C, D ed E. Le limitazioni di cui all'articolo 117 si applicano con riferimento alla data di rilascio della patente revocata.

2-bis. Il provvedimento di revoca della patente disposto ai sensi del comma 1 nell'ipotesi in cui risulti la perdita, con carattere permanente, dei requisiti psichici e fisici prescritti, Ŕ atto definitivo. Negli altri casi di revoca di cui al comma 1, Ŕ ammesso ricorso al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. Il provvedimento del Ministro Ŕ comunicato all'interessato e ai competenti uffici del Dipartimento dei trasporti terrestri. Se il ricorso Ŕ accolto, la patente Ŕ restituita all'interessato.