Modulo 4 - Cronotachigrafo analogico

Sui veicoli adibiti al trasporto su strada di viaggiatori o di merci quando i relativi conducenti sono tenuti ad osservare le disposizioni del regolamento (CE) n. 561/2006 deve essere montato e utilizzato un dispositivo di controllo (cronotachigrafo analogico o tachigrafo digitale). In particolare, è obbligatorio per:

  • trasporto di merci (ovvero trattori) con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t, compreso l'eventuale rimorchio o semirimorchio ad essi agganciato;
  • trasporto di persone con oltre 9 posti, e quindi autobus , compresi scuolabus, immatricolati in :
    • servizio di noleggio con conducente
    • servizi regolari , con percorso da capolinea a capolinea maggiore di 50 km
    • uso proprio ;
  • uso speciale, attrezzati permanentemente per un'attività e non atti al carico, quando operano a una distanza superiore a 100 km dalla propria sede o base operativa (definiti "carri attrezzi");
  • trasporto non commerciale di beni di uso privato, organizzati per soddisfare esigenze personali del proprietario o del conducente del veicolo aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 t.

Revisione e controllo

Ogni singolo dispositivo di controllo (cronotachigrafo analogico o tachigrafo digitale), indipendentemente da guasti o difetti di funzionamento, deve essere sottoposto a controllo ogni anno, in occasione della visita periodica di revisione del veicolo, presso un'officina o un centro tecnico autorizzato che deve:

  • apporre sull'apparecchio un apposito sigillo recante un marchio uniforme;
  • rilasciare all'utente un'attestazione da esibire agli UMC quando il veicolo è sottoposto a revisione ai sensi dell'art. 80 CDS.

Infatti, al momento della revisione del veicolo, l'UMC non effettua alcun controllo tecnico diretto sul dispositivo né alcuna verifica dell'efficienza del dispositivo stesso ma acquisisce la documentazione di verifica dell'officina autorizzata ed accerta soltanto:

  • presenza e regolarità del sigilli,
  • regolarità del marchio di omologazione del dispositivo,
  • corrispondenza del diametro delle ruote con quello indicato sulla targhetta dell'apparecchio (e per il quale il dispositivo è stato approvato).

Guasti e malfunzionamenti

Se durante il viaggio il cronotachigrafo si guasta o resta fermo per qualsiasi causa, le registrazioni dovranno avvenire manualmente e il dispositivo deve essere riparato entro 7 giorni quindi:

  • se il veicolo effettua un viaggio con durata inferiore a sette giorni, la riparazione può essere eseguita quando il veicolo è rientrato nel luogo in cui abitualmente staziona;
  • se il viaggio si protrae per più di sette giorni, il dispositivo deve essere riparato durante il viaggio.

Uso

Il cronotachigrafo analogico memorizza le informazioni relative alla guida, alla velocità e alle distanze percorse da parte di un conducente, relative ad un suo unico periodo di guida giornaliero, su un foglio di registrazione (disco) che il conducente deve compilare prima di prendere in consegna il veicolo. Alcune informazioni relative ad attività compiute fuori dal veicolo devono essere annotate manualmente sul foglio di registrazione. cronotachigrafo analogico
In caso di più veicoli guidati dal conducente in un unico periodo di guida giornaliero, sul corrispondente foglio devono essere trascritte le targhe di ciascuno di tali veicoli (nella parte posteriore). cronotachigrafo simboli

Compilazione disco

Prima di iniziare il viaggio, il conducente deve compilare la parte centrale del disco diagrammale con tutti i dati richiesti:
  • nome e cognome
  • luogo di partenza
  • data di partenza
  • targa del veicolo
  • chilometraggio del veicolo alla partenza
compilazione disco
Alla fine del viaggio il conducente deve inserire i seguenti dati (chiusura disco):
  • data di arrivo
  • luogo di arrivo
  • chilometraggio del veicolo all’arrivo
  • km effettivamente percorsi, ottenuti per differenza col chilometraggio di partenza.
chiusura disco

Uso del disco in maniera manuale

Se durante il viaggio il conducente cambia veicolo deve comunque continuare ad usare lo stesso disco annotandovi la targa del nuovo veicolo ed i chilometraggi dei due veicoli. Le indicazioni relative al cambio di veicolo sono stampate sul retro del foglio dove è possibile registrare fino ad un massimo di tre cambi. La parte anteriore del foglio deve comunque essere completata prima di effettuare il cambio; il conducente deve, quindi, provvedere ad inserirvi il chilometraggio finale e parziale relativo al primo veicolo (utilizzato fino al momento del cambio).

In caso di avaria, il conducente deve riportare manualmente tutti i dati relativi ai periodi di guida e di riposo utilizzando gli appositi spazi, con le caselle relative a orari e attività nella facciata posteriore del disco stesso (o di un altro foglio appositamente compilato).
disco posteriore

Il conducente deve avere con sé il disco della giornata in corso e quelli degli ultimi 28 giorni precedenti. In caso di guida promiscua di veicoli con cronotachigrafo analogico e tachigrafo digitale, il conducente deve avere con sé anche la carta tachigrafica e gli scontrini prodotti dal dispositivo digitale. I dischi del cronotachigrafo analogico devono essere conservati presso la sede dell'impresa di autotrasporto per un anno.

In caso di guida con due autisti, chi guida effettivamente deve collocare il proprio foglio di registrazione nella posizione corretta (foglio superiore). Durante tutto il viaggio, i conducenti apportano le necessarie variazioni ai fogli di registrazione (scambiano di posizione i dischi), in modo che le informazioni relative a guida, velocità e distanze percorse siano registrate sul foglio di registrazione del conducente che si trova effettivamente alla guida e provvedono a commutare sull'attività svolta quando non guidano.