Modulo B2 - Licenze per autotrasporti

Il trasporto di merci su strada avviene in tre modalità: Conto Proprio, Conto Terzi e trasporti esenti da licenze. Sono esenti i trasporti effettuati:

  • autoveicoli delle forze armate, vigili del fuoco, croce rossa, ecc.
  • autoveicoli intestati a enti (regioni, province, comuni)
  • autocarri-attrezzi
  • autoveicoli trasporti funebri
  • autoveicoli servizi linea autorizzati a trasporti postali
  • autoveicoli trasporto promiscuo uso privati
  • autoveicoli trasporto conto proprio di massa complessiva fino a 6 T

Trasporto conto proprio

Si intende il trasporto effettuato da imprese per esigenze proprie e con veicoli di sua proprietà. La licenza è rilasciata dalla provincia. La licenza va rilasciata per ciascun veicolo e riporta la tipologia di merce trasportabile. trasporto conto proprio

Trasporto conto terzi

Si intende il trasporto effettuato da impresa dietro corrispettivo. Occorre, prima di iniziare l'attività, iscriversi all'albo nazionale degli autotrasportatori, dimostrando di possedere tre requisiti:
  • onorabilità
  • capacità finanziaria
  • capacità professionale
Per le imprese con autoveicoli di massa complessiva fino a 1,5 T occorre il solo requisità dell'onorabilità. Dal 1/1/2008, le nuove imprese che intendono accedere alla professione, con veicoli di massa complessiva superiore a 1,5 T, devono anche dimostrare una delle seguenti opzioni:
  • aver acquisito un'altra impresa già operante per cessione
  • aver acquisito l'intero parco veicolare di altra impresa purchè autoveicoli almeno euro 3
  • aver acquistato o avere in disponibilità autoveicoli e complessi di massa complessiva totale di almeno 80 T e almeno euro 3
trasporto conto terzi

Albo autotrasportatori

E' l'albo professionale al quale si devono iscrivere le imprese che intendono fare trasporto merci in conto terzi. Le funzioni principali (iscrizione, verifica, cancellazione) sono tenute dalla provincia. Esistono anche il comitato centrale (che cura l'albo nazionale) e regionale. Per iscriversi occorre dimostrare il possesso dei requisiti di onorabilità, capacità finanziaria e idoneità professionale (fino a 1,5 T solo l'onorabilità). Ogni anno occorre versare un contributo per mantenere l'iscrizione, in mancanza del quale scatta la sospensione fino alla sua regolarizzazione.

Onorabilità
Si intende che la persona non sia stata condannata e dichiarata delinquente. Requisità che deve essere posseduto da:
  • Titolare
  • Amministratore unico o componenti del CDA (nelle srl o spa)
  • Soci illimitatamente responsabili (nelle snc o sas)
  • Preposto
Capacità Finanziaria
Si intende la dimostrazione del possesso di risorse finanziarie. Può essere dimostrata con attestazione rilasciata da banca in misura di:
  • 50.000 euro per il primo veicolo
  • 5.000 per ogni veicolo seguente
Idoneità professionale
Si consegue a seguito di esame presso la provincia e dimostra l'idoneità alla direzione tecnica dell'impresa.
requisiti iscrizione

Preposto

E' la figura che deve essere designata dall'impresa, in possesso del requisito di idoneità professionale (e onorabilità). Può essere:
  • Amministratore
  • Un socio illimitatamente responsabile
  • Titolare
  • Dipendente appositamente designato
Il preposto non può svolgere la funzione in più imprese, ma solo in una.
preposto