Modulo C2 - 1 Trasporti specifici di persone

Trasporto scolari

I veicoli per trasporto scolari possono essere in USO PROPRIO (immatricolati da comuni o istituti scolastici) o in USO TERZI (servizio di linea o ncc). In ogni caso, per la guida di tali mezzi occorre patente e CQC. scuolabus
I veicoli immatricolati in uso proprio a nome dei comuni e degli altri enti locali o loro consorzi potranno essere utilizzati per il trasporto di alunni e bambini abitanti:
A) nel territorio del comune a nome del quale il veicolo è immatricolato e frequentanti le scuole site nello stesso comune;
B) nel comune a nome del quale il veicolo è immatricolato e frequentanti scuole site in altri comuni qualora nel territorio dello stesso comune manchi la corrispondente scuola;
C) in comuni diversi da quello in cui ha sede la scuola frequentata, a condizione che i rapporti fra gli enti locali interessati siano regolati in base a quanto previsto dal Testo Unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali.
scuolabus uso proprio

I predetti veicoli, oltre che per il trasporto degli alunni e dei bambini dalle proprie abitazioni agli istituti scolastici e viceversa, possono essere utilizzati anche per le attività scolastiche ed extrascolastiche autorizzate dalle autorità scolastiche o programmate dai comuni o dagli altri enti locali: in tali casi, qualora i percorsi superino i 50 km, i veicoli devono essere dotati di cronotachigrafo.

Gli scuolabus adibiti al trasporto degli studenti devono rispondere a specifiche prescrizioni tecniche:
  • Posti a sedere di dimensioni ridotte
  • Sedile normale per accompagnatore (obbligatorio in caso di scuola materna)
  • Segnale arancione SCUOLABUS posteriore
  • Cinture di sicurezza (nei nuovi modelli)
  • Almeno una botola di evacuazione (nei nuovi modelli)
sedili scuolabus

sedile accompagnatore

Il trasporto di alunni richiede molta attenzione in quanto spesso i bambini non sono trattenuti da sistemi di ritenuta (la maggior parte degli scuolabus e degli altri autobus adibiti al servizio di trasporto scolastico non sono infatti ancora predisposti fin dall'origine con specifici ancoraggi delle cinture) e pertanto sono maggiormente esposti agli effetti della forza di inerzia (dovuta a brusche frenate ed accelerazioni) e della forza centrifuga (in curva).
Il conducente deve tenere conto del fatto che i bambini sono portati:

  • a non tenersi stretti con eventuali maniglie o mancorrenti;
  • a non prevedere le oscillazioni del veicolo in quanto non prestano attenzione alla strada (traiettorie che percorre il veicolo).

Trasporto disabili

I mezzi pubblici devono avere almeno di 3 posti riservati a disabili, consentire l'ingresso anche dalla porta di uscita e avere lo spazio per almeno una carrozzella.

Persona con ridotta capacità motoria: chi ha difficoltà all'utilizzo dei mezzi pubblici
logo disabili

Deambulanti
logo carrozzella

Non Deambulanti
  • Disabili
  • Persone con menomazioni agli arti
  • Persone di bassa statura
  • Persone con bagagli pesanti
  • Anziani
  • Donne in gravidanza
  • Persone con carrelli della spesa
  • Persone con bambini e passeggini
Disabili utilizzatori di sedia a rotelle

Gli autobus destinati al trasporto specifico di persone non deambulanti sono di due tipi:

CORTO (da 7,50 a 8,59 m) con almeno 3 posti per carrozzella e 3 per disabili ambulanti
CORTISSIMO (fino a 7,50 m) con almeno 2 posti per carrozzella e 2 disabili ambulanti

Caratteristiche:
  • Doppia porta di accesso laterale munita di pedana elevatrice
  • Porta posteriore di emergenza munita di scivolo o rampa
  • Comandi elettrici per l'azionamento della pedana, con ripetitore nei pressi della porta
  • Corridoio privo di gradini
  • I sedili, per disabili, imbottiti, con braccioli, poggiatesta e cinture di sicurezza
  • Posti carrozzella dotati di appositi dispositivi di bloccaggio
minibus per disabili
Pedana elevatrice. Si utilizza negli autobus a pianale alto, hanno comandi elettrici. Durante il movimento, si attiva il blocco della carrozzella per impedire possibili sbilanciamenti. elevatore
Rampa. Dispositivo usato negli autobus a pianale ribassato. Comando manuale o elettrico. La carrozzella viene spinta manualmente. rampa

Posti riservati

Nei normali autobus, devono essere previsti degli appositi spazi per disabili. Sono indicati dal relativo contrassegno, almeno uno con uno spazio aggiuntivo per un cane guida. Devono avere dispositivi di comunicazione ad altezza adeguata, per quelli con elevatore o rampa anche un dispositivo di comunicazione esterno. Minimo di posti:

  • n. 4 per classe I
  • n. 2 per classe II e III
  • n. 1 per classe A e B

Trasporto bambini

I bambini sono più vulnerabili degli adulti in caso di urti e cadute, quindi devono viaggiare trattenuti dagli appositi sistemi di ritenuta.
Nei veicoli in servizio di piazza e Ncc i minori di 1,50 m possono non avere sistema di ritenuta se accompagnati da passeggero di età superiore a 16 anni e non occupano i sedili anteriori. I maggiori di 3 anni devono utilizzare, se previsti, i sistemi di ritenuta nei veicoli M2 e M3; i bambini devono essere assicurati tramite gli appositi sistemi di ritenuta.