Domande modulo 7

Capacita' di prevenire i rischi fisici: principi di ergonomia: movimenti e posture a rischio, condizione fisica, esercizi di mantenimento, protezione individuale.

1) Che rischi comporta la guida professionale ?
Incidente stradale, ribaltamento veicolo, investimento carico, stress, rumore, vibrazioni.
2) Elencare i contenuti della legge sulla sicurezza sul lavoro in vigore in Italia.
Il datore di lavoro deve fare un'analisi dei rischi sulla sicurezza per valutare interventi di prevenzione e protezione. Inoltre, deve fare una sorveglianza sanitaria sui conducenti, tra cui l'obbligo del test antidroga e antialcool.
3) In che modo il veicolo può causare danni al conducente ?
A rischio sono salita e discesa dalla cabina, patologie a carico del sistema muscolare e osseo per posture scorrette, danni al sistema circolatorio, stress, disturbi visivi, colpi d'aria.
4) In quali situazioni è presente il rischio di incendio o esplosione ?
Scintille nel vano motore, presenza di combustibile vicino a materiale infiammabile, mancanza di estintori.
5) Perchè il conducente è sottoposto a stress psicofisico ?
Orari di guida prolungati, guida notturna, attese lunghe, ritmi di lavoro eccessivi, variazione continua dei turni di lavoro, rumore, alcool.
6) Definizione di ergonomia.
L'ergonomia è la scienza che si occupa dell'interazione tra gli uomini e le varie tecnologie. Il livello di ergonomia determina la qualità del rapporto tra uomo e macchina. Maggiore è il livello, maggiore è l'usabilità, il confort, la sicurezza, la gradevolezza, la comprensibilità.
7) Nel progettare il posto di guida del conducente, cosa occorre valutare ?
L'abitabilità (cioè lo spazio necessario per i movimenti del conducente), visibilità, climatizzazione, insonorizzazione, usabilità e facilità di accesso agli strumenti di guida.
8) Precauzioni e soluzioni per evitare lo stress nella guida professionale.
Per evitare o diminuire il livello di stress è opportuno dare esercizio fisico almeno una volta a settimana, dormire almeno 7-8 ore a notte, imparare tecniche di rilassamento, usare il tempo libero in maniera da rilassarsi.
9) Elencare i principali dispositivi di protezione individuale.
Guanti antivibrazioni, scarpe antiinfortunistica, casco di protezione (in caso di carico/scarico), gilet riflettente (nelle fermate involontarie sulla carreggiata).
10) Elencare i principali dispositivi di sicurezza presenti sul veicolo merci.
Cunei per la sosta, estintori e cassetta di pronto soccorso (negli autobus), tutti i dispositivi per il fermo e blocco del carico (tendicinghie, twist-lock, cunei per carichi cilindrici, ecc).