Domande modulo 10

Capacita' di comportarsi in modo da valorizzare l'immagine dell'azienda: condotta del conducente e immagine aziendale: importanza della qualita' della prestazione del conducente per l'impresa, pluralita' dei ruoli e degli interlocutori del conducente, manutenzione del veicolo, organizzazione del lavoro, conseguenze delle vertenze sul piano commerciale e finanziario.

1) Cosa si intende per immagine aziendale ?
E' l'insieme di opinioni e della visione che il pubblico ha dell'azienda. Ovviamente, se di un'impresa se ne parla bene, significa che l'immagine aziendale proiettata all'esterno è positiva. Alcune variabili sono la qualità del servizio, la pubblicità, il passaparola tra clienti, la modernità dei mezzi di trasporto.
2) Come la condotta del conducente influisce sull'immagine aziendale ?
Con il contatto che l'autista ha con clienti, fornitori e passeggeri. Influisce positivamente avere comportamenti cordiali con i clienti, eseguire il servizio di trasporto con la massima sicurezza, fornire informazioni all'azienda in merito a problemi durante il servizio, risoluzione di imprevisti, dietro indicazione dell'azienda.
3) Cos'è il marketing ?
E' l'attività di adeguare l'offerta dei servizi di trasporto alla necessità del cliente generando profitto. Si basa su pubblicità e promozioni, su informazioni fornite dal conducente che ha contatto diretto con il cliente (e quindi, fornisce spunti all'azienda per adeguare l'offerta), oppure tramite apposite ricerche di mercato.
4) Quali sono i principali interlocutori del conducente ?
Esternamente all'azienda, il conducente entra in contatto diretto con la clientela, i funzionari doganali e di polizia, con i colleghi, con gli addetti commerciali. Nel trasporto persone, con i passeggeri, con guide turistiche e agenti di viaggio (per gli NCC). Nel caso del trasporto persone, un autista NCC ha un contatto maggiore con i passeggeri rispetto al conducente di linea e quindi deve essere maggiormente responsabile.
5) Quali sono i principali compiti cui deve assolvere il conducente per contribuire alla qualità del servizio ?
Assicurarsi che il veicolo sia in ordine e efficiente, prima di iniziare il viaggio di avere tutti i documenti, indossare la divisa (qualora prescritta), rispettare gli orari, segnalare guasti e problemi verificatisi durante il servizio. Per il trasporto persone, assicurarsi che i passeggeri non corrano pericoli, non portare passeggeri in numero superiore, curare l'emissione del biglietto in caso non ci sia altro personale o macchina obliteratrice.
6) In che modo il conducente rappresenta il vettore ?
Nel contratto di trasporto, in caso di inadempimento o di danni la responsabilità è del vettore, ma in taluni casi tale responsabilità si trasferisce anche al conducente se questi risulta responsabile.
7) In caso di dispute tra vettore e il cliente come deve comportarsi il conducente ?
Non deve intervenire nella questione, ne prendere posizione. Deve mettere sempre al corrente il vettore riguardo a problemi nel servizio anche se il cliente si rivolge a lui direttamente.
8) Su cosa influisce il clima aziendale ?
Sull’efficienza dell’impresa, sul comportamento e lo stato d’animo dei lavoratori, sulla riduzione dei costi.
9) Cosa si intende per ambiente di lavoro ?
Tutti i luoghi ove si svolge l’attività, come la sede della ditta, il veicolo, le area di carico e scarico merci. Condiziona il benessere dei lavoratori, maggiore o minore produttività, assenteismo e malattie.
10) In che modo l'organizzazione interna dell'impresa di autotrasporto influisce sulla qualità del servizio ?
Con informazioni dettagliate e puntuali, con formazione iniziale degli addetti, organizzare in anticipo cambiamenti relativi al servizio che dovranno svolgere.