Decreto Semplificazioni: ecco le novitÓ

Visita degli 80enni torna al medico sanitario, per i padroncini dell'autotrasporto una boccata d'ossigeno



visita medica patente

Dopo sei ore di riunione, il consiglio dei ministri ha emanato il decreto legge sulle semplificazioni, un insieme di norme che dovrebbe sburocratizzare regole e procedure per cittadini e imprese. Tra semplificazione, trasferimenti di alcune competenze, maggior sfruttamento della modalitÓ telematica (e quindi, meno carta in circolazione), l'obiettivo di facilitare la vita ai cittadini e consentire un risparmio sembra a portata di mano. In attesa della pubblicazione del provvedimento, vediamo in sintesi quello che riguarda in particolare gli automobilisti e la circolazione stradale.

1) Cambio di residenza in tempo reale. Si dispone che l'effettuazione del cambio di residenza avvenga solo in modalitÓ telematica, con effetto di produrre immediatamente l'effetto giuridico del trasferimento di residenza.

2) Documenti di riconoscimento e d'identitÓ scadono al compimento degli anni. In pratica, la carta d'identitÓ avrÓ una validitÓ di 10 anni, prorogati di n giorni fino al giorno del compleanno.

3) Rinnovo delle patenti di guida degli ottantenni. Per chi ha superato gli ottant'anni, la visita del rinnovo della patente viene riportata a carico del medico sanitario, annullando quindi la modifica portata dalla legge 120/2010 (che affidava la competenza solo alla commissione medica locale).

4) Commissioni mediche locali trasferite alle regioni. Le CML, ora di competenza provinciale, passano alle regioni e alle province autonome di Trento e Bolzano.

5) Nonni istruttori. Viene abolito l'ultimo periodo dell'art. 122 comma 2 del CDS che vietava, a chi aveva superato il sessantesimo anno di etÓ, di accompagnare un allievo con foglio rosa.

6) Bollino blu. La validitÓ del bollino blu, ora annuale, viene collegata alla revisione del veicolo, quindi contestuale alla verifica dell'idoneitÓ tecnica.

7) Facilitazioni ai disabili. Semplificazione delle procedure inerenti le certificazione medica per i disabili ai fini della loro mobilitÓ (rilascio contrassegno, iva agevolata, esenzione imposta di trascrizione). Il verbale della visita medica sarÓ sufficente e sostituirÓ le certificazioni mediche.

8) Semplificazione all'accesso alla professione di autotrasportatore. Per chi deve prendere la capacitÓ professionale, esenzione dall'esame per chi ha diretto in maniera continuativa per almeno 10 anni entro il 2009; per chi ha superato un corso di istruzione secondaria Ŕ confermata, ai sensi del regolamento CE 1071/2009, l'esenzione dal corso di formazione preliminare.

9) Circolazione dei mezzi pesanti. I divieti di circolazione per gli autocarri, validi nei giorni festivi, possono essere estesi anche nei giorni precedenti o seguenti solo in presenza di provate esigenze di sicurezza e in maniera da non avere ripercussioni sul sistema economico.

10) Taratura del tachigrafo. L'obbligo di controllo e taratura del tachigrafo, attualmente annuale, viene esteso a due anni, in linea con le condizioni minime dell'unione europea.

Decreto Legge n. 5 del 09/02/2012

09/02/2012

Aggiornamento del 06/04/2012:

Convertito in legge il decreto 5 del 9/2/2012 con alcune modifiche. In particolare, aggiunto l'articolo 11-bis riguardo la guida accompagnata dei diciassettenni e la guida con il foglio rosa. Vai alla legge.