I furbetti del volante

E' di oggi la notizia dell'ennesimo inutile sondaggio dell'ACI sullo stress da guida.



parcheggio

Pare che i problemi degli automobilisti non sono il traffico sempre più caotico, la mancanza di parcheggi o le condizioni delle nostre strade. No, il problema principale per la metà dei conducenti è la presenza dei furbi o scorretti della strada. Che ne da anche le principali caratteristiche di questi furbetti: sorpassano a destra, non rispettano la distanza di sicurezza, procedono a zigzag nel traffico, lampeggiano e suonano il clacson in continuazione.

E' incredibile, non ci saremo mai aspettati che una metà della popolazione al volante si arrabbi vedendo qualcuno che cerchi di fregarlo. Pensavamo che oramai il conducente medio avesse fatto il callo al far west quotidiano dove vige la legge della giungla. E invece, c'è ancora una metà della popolazione che conosce ancora la parola "indignarsi". Ma questo, è un problema limitato alla circolazione stradale ? La mancanza di regole, il mancato rispetto del prossimo, l'individualismo sfrenato, non è un problema generale ? Ma le massaie al supermercato che non ripongono i carrelli, prendono un dentifricio, ci ripensano e lo rimettono tra i formaggi o la gente che prende la frutta senza calzare i guanti (e qui mi sovviene la battuta del fruttivendolo che mise tra le cassette il seguente cartello "le signore che saranno sorprese a palpeggiare la frutta saranno sottoposte a analogo trattamento" :-)), non è la stessa di quanto sopra ? La signora che, dopo aver fatto la spesa va a prendere il figlio a scuola con il Suv, non trova il parcheggio, e se lo trova non ci può parcheggiare perchè ovviamente il parcheggio è per un'auto e non per un'autocarro da 20 quintali, parcheggia sopra il marciapiede rischiando di stirare il figlio non fa parte della stessa categoria ?

Alla fine, l'ACI ha la sua soluzione "ecumenica": la presenza visibile e tangibile di una pattuglia delle Forze dell'ordine, finalizzata alla prevenzione prima ancora che alla repressione. Insomma, siamo un popolo di incivile che senza il controllore sfoghiamo i primordiali istinti, come la classe a scuola appena il professore si assenta. Ma se 20-30 anni fa tutto questo non esisteva, o perlomeno era limitato, a cosa è dovuto questo netto peggioramento ?

17/08/2007