Tasso alcolico zero ? Proposta ragionevole o cazzata ?

Provocazione del governatore del Veneto Zaia, due bicchieri di vino fanno bene



Zaia

E' di pochi giorni fa l'uscita del neogovernatore del Veneto e attuale (quasi ex) ministro dell'agricoltura Luca Zaia, a margine dell'inaugurazione della fiera Vinitaly a Verona. Secondo l'esponente leghista, bere due bicchieri di vino a pasto non comporta nessun pericolo per la guida, che non si possono bollare come ubriaconi e che l'incidentalità dovuta a cause riferibili all'alcool (o forse sarebbe meglio dire, all'eccesso di alcool) sono appena il 2% del totale.

Sarà vero ? Innanzi tutto, chiariamo che il limite alcolico tollerato (che è attualmente di 0,5 g/L, ma che in passato fu anche di 0,8) è una soglia di tolleranza stabilita per legge, non certo la condizione migliore per guidare. L'ideale sarebbe appunto zero, ma di solito la tolleranza zero (in qualunque campo la si voglia applicare) ha sempre comportato più problemi di quanti ne vorrebbe risolvere. Il legislatore, nel mettere dei paletti, deve anche tenere conto degli interessi di commercianti, baristi, ristoratori, ecc. che, appunto, con un limite zero vedrebbero crollare gli introiti.

Ma è giusto bere (moderatamente) e guidare ? Idealmente no... ma non sarebbe giusto neanche guidare in presenza di soggetto che usa farmaci (taluni ammessi e altri no), di soggetto in condizioni psicologiche alterate, in condizioni di stanchezza... insomma, in tutti quei casi in cui le condizioni psico-fisiche non sono ottimali ma che non sono rilevabili in maniera oggettiva. E allora, si rientra nel campo della discrezionalità o nel buon senso del guidatore. Tornando all'alcool, anche un livello di 0,3, ancorchè tollerato, limita le capacità della persona (i tempi di reazione aumentano, le manovre sono più brusche, il cervello "rallenta" la capacità di elaborazione). Quindi, basterebbe che chi si mette alla guida dopo aver bevuto "poco" la adegui alle sue capacità. Velocità più bassa, distanza di sicurezza maggiore per iniziare.

Attenzione alla tolleranza individuale dell'alcool. Molti pensano di resistere più di altri all'alcool, ma questo è dovuto solo alla differente massa, al sesso e se l'ingestione avviene a stomaco pieno o no. I due bicchieri di vino a pasto che, secondo Zaia, sono tollerati danno risultati ben differenti se teniamo conto dei diversi fattori. Ben tollerati da un maschio di 80-90 kg, ma a rischio di superare il limite per una donna di 50-55 kg.

Prova qua il tuo limite alcolico

(11/04/2010)