Nuova patente in partenza

Nuove categorie e nuovo formato dal 19/01/2013



patente 2013
Clicca per ingrandire

E' ufficialmente in vigore, da oggi, la nuova patente che si conforma alle direttive 2006/126/CE e 2011/94/UE. L'ultimo decreto legislativo, il n. 2 del 16/01/2013, che doveva adattare il precedente decreto di recepimento, il 59/2011, è arrivato sul filo di lana, pubblicato ieri in G.U., e quindi da oggi regolarmente operativo. Lo scopo principale di tale cambiamento è quello di uniformare il documento (che, a regime, sarà uguale per tutti i cittadini europei), le abilitazioni delle varie categorie e le modalità di conseguimento. Per chi possiede una patente non cambia nulla, i diritti acquisiti sono salvi e le categorie possedute verranno mantenute o trasformate se ricorre il caso.

Le novità sono molte. Innanzitutto il nuovo modello sarà di diversa composizione, in policarbonato, stampato con inchiostro a variazione cromatica, ologramma e stampa incisa al laser, tutto ciò a fini antifalsificazione. La stampa avverrà in via centralizzata a Roma, che poi la spedirà via corriere ai vari UMC. Perciò, sia la foto che la firma dovranno essere acquisite in maniera digitale dagli operatori professionali (sia UMC che autoscuole/agenzie). Per i rinnovi di validità, va in soffitta il bollino con la data di scadenza. Ad ogni rinnovo, verrà ristampata una nuova patente che verrà recapitata direttamente a casa. E' compito dell'utente distruggere la vecchia (o, in caso di patente "storica" metterla in un quadretto). In caso di cambio di residenza, invece, la variazione verrà trasmessa al CED che aggiornerà gli archivi ma non verrà emesso il duplicato.

Le categorie aumentano a 15. Oltre alle precedenti, entrano le nuove AM, B1, C1, C1E, D1, D1E. Della patente AM, che sostituisce il patentino, ne abbiamo già parlato. Delle altre, la B1 abiliterà i 16enni alla guida dei quadricicli (tipo i quad) di potenza massima fino a 15 kw. La C1 è la patente che, a 18 anni, consentirà di condurre veicoli adibiti al trasporto merci (o altri usi, tranne trasporto persone), di massa complessiva fino a 7,5 T. La C1E un mezzo della categoria C1 con rimorchio superiore a 750 Kg. La D1 è la patente che, a 21 anni, consentirà di condurre veicoli adibiti a trasporto persone (autobus) fino a 16 posti. La D1E un mezzo della categoria D1 con rimorchio superiore a 750 Kg. Attenzione. Con l'entrata delle nuove categorie, le categorie C e D (e relative CE e DE) salgono, come requisito minimo di età, rispettivamente a 21 e 24 anni.

Un capitolo a parte per le patenti A. La A1 rimane uguale (conseguimento a 16 anni, limita motocicli fino a 125 cc 11 kw). La A2 si prende a 18 anni e consente la guida di motocicli fino a 35 kw e rapporto potenza/peso non superiore a 0,20 kw/kg (quindi un vantaggio, in luogo degli attuali 25 kw di limitazione). Tuttavia la A2 non diventerà mai A (senza limiti) in automatico ma occorrerà superare un nuovo esame dopo almeno due anni dal conseguimento della A2. Per chi invece non ha la A2 ma vorrà guidare la moto over 35 kw, dovrà aspettare 24 anni. Per riassumere:

Patente Fino al 18/01/2013 Dal 19/01/2013
A1 Fino a 125 cc e 11 kw Fino a 125 cc e 11 kw e
rapporto potenza peso fino a 0,10 kw/kg
A2 Fino a 25 kw e
rapporto potenza/peso fino a 0,16 kw/kg
Fino a 35 kw e
rapporto potenza/peso fino a 0,20 kw/kg
A Tutti (in automatico dopo 2 anni da A2 o con esame a 21 anni) Tutti (con esame a 20 anni dopo due anni da A2 o con esame a 24 anni)

Per ulteriori approfondimenti sulle varie categorie

19/01/2013