Controllo stradale, lecito fermare in rotatoria ?

Pattuglie controllano i veicoli occupando parte della rotatoria, fenomeno in aumento.



posto di controllo

Non so a quanti è capitato di vedere una pattuglia di agenti in servizio di polizia stradale, appartenenti a qualunque arma - giusto per non discriminare a seconda della divisa di appartenenza - operare i controlli su strada fermandosi, e fermando i veicoli, all'interno della rotatoria. La cosa sembra non proprio rara, e molti ci hanno rivolto la domanda se sia giusto o meno. Proviamo a dare una risposta.

Durante i servizi di polizia stradale, gli agenti devono essere riconoscibili dagli utenti, o dall'uniforme o dal segnale distintivo (la paletta). Solo con queste modalità gli agenti possono intimare l'alt per effettuare i controlli. Nulla è normato sul CdS riguardo alla modalità di come e dove effettuare i controlli. Tuttavia gli agenti del traffico sono istruiti per fermare gli utenti della strada in condizioni di sicurezza (sufficente visibilità, disponibilità di spazio al di fuori della carreggiata, congruo anticipo al conducente nell’intimazione dell’ALT) e devono agire tutelando l’incolumità di tutti, sia di chi viene fermato che la propria. In circostanze particolari e di necessità può comunque accadere che l’alt venga intimato in condizioni non proprio ideali. Come potrebbe essere il caso di una rotatoria, magari al termine di un inseguimento.

Insomma, se guardiamo le disposizioni, l'anello della rotatoria non è il luogo adatto per fare un posto di controllo, come potrebbe essere troppo vicino alla curva in uscita o su un tratto discendente di un dosso. Se però la pattuglia effettua i controlli in luogo oggettivamente pericoloso o di intralcio se ne assume anche la responsabilità in caso di incidente provocato dall'ostacolo, salvo forza maggiore.

11/06/2014