Anche la patente scadrà al compleanno

Dal 17/09/2012 rilascio e rinnovo saranno allineati alla nuova procedura



scadenza patente

Anche la patente, come per gli altri documenti di riconoscimento, avrà la data di scadenza che coinciderà con il compimento degli anni del titolare. In un primo momento, il ministero dei trasporti aveva escluso tale possibilità (essendo la patente, prima di essere un documento, un'abilitazione tecnica), ma il ministro della funzione pubblica, Patroni Griffi, con una circolare del 20/07/2012, ha chiarito che anche la patente ricade nei documenti a cui applicarsi la disposizione contenuta del DL 5/12. Come funzionerà la cosa ?

Innanzitutto, le patenti che ricadono nella regola sono quelle di categoria A, B, BE e relative sottocategorie, mentre sono escluse le patenti superiori (C, D, CE, DE), le patenti professionali (CQC e Cap) e le patenti per le quali l'accertamento dei requisiti psicofisici sia demandato alla commissione medica locale (patenti speciali o con validità ridotta rispetto alla norma generale). L'allineamento della scadenza avverrà in occasione del primo rilascio (quindi al superamento dell'esame di guida) o al primo rinnovo di validità (per chi è già possessore di patente). In questi casi, la validità verrà prorogata di tanti giorni, dopo i 10 anni (o 5, 3, 2, per chi ha superato le soglie dei 50, 70 o 80 anni), fino al giorno e mese del compleanno.

Quindi, per fare un esempio, un ragazzo nato il 01/09/1994 che sosterrà l'esame di guida il 01/12/2012 avrà la scadenza patente al 01/09/2023, guadagnando cosi nove mesi. Attenzione, però, la norma vale solo per il primo rilascio o primo rinnovo. Ciò significa che, nel 2023, il ragazzo che rinnova la patente entro la scadenza avrà la stessa data (scadrà il 01/09/2033) ma anche se la rinnova successivamente la patente avrà la stessa data di scadenza ! Questo in quanto si vuole impedire ai furbi di rinnovarla pochi giorni dopo la scadenza e avere cosi un guadagno, nella validità, di quasi un anno. Va da se che la norma è leggermente iniqua nei confronti di chi, in buona fede o per vari motivi (tipo viaggio all'estero) non può rinnovarla entro il termine. Avrà una validità ridotta, di poco o di tanto non importa. Per chi ha dieci anni davanti la cosa potrebbe interessare poco, ma alle validità minori (addirittura i due anni per gli over80) non è proprio una "semplificazione".

Le procedure telematiche sono state implementate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a partire dal 17/09/2012. Rimane il dubbio sulle patenti, rilasciate o rinnovate negli ultimi sette mesi. Allineate di "diritto" o tra dieci anni ?

30/09/2012