Varco attivo, si passa o no ?

Confusione sui messaggi che avvertono il divieto di transito nelle Ztl



varco

Sono centinaia i ricorsi presentati da automobilisti pizzicati a transitare, nelle ore in cui è vietato, nelle sempre più numerose ZTL, ovvero zona a traffico limitato. Il motivo è che, nelle strade di accesso a tali zone ove sono installati controlli elettronici, oltre al segnale specifico, viene installato un ulteriore pannello luminoso che riporta le definizioni varco attivo e varco non attivo.

Diciamo subito che il significato di varco attivo è traducibile in telecamere in funzione, quindi possono entrare solo mezzi autorizzati (previsti dalla segnaletica), mentre, al contrario, varco non attivo si traduce in telecamere non in funzione, quindi possono transitare tutti. Il problema, per molti, nasce dall'ambiguità del messaggio nel pannello luminoso. Varco attivo è una forzatura linguistica, in quanto un varco (apertura, passaggio) può essere aperto o ostruito o vietato... ma non ha senso definirlo attivo. Quindi, il termine varco non è stato usato per indicare la via di accesso alla ztl ma per indicare il sistema di controllo.

Si poteva semplificare la vita degli automobilisti ed evitare fraintendimenti ? Visto che il divieto non è rappresentato dal pannello a messaggio variabile (che avverte solo del funzionamento o meno della telecamera) ma dall'apposito segnale, secondo noi si. Camera attiva/non attiva, oppure un simbolo di telecamera con a fianco un on/off (magari con colore rosso/verde). Anche perchè con telecamere non in funzione, non è detto che il transito sia consentito. Un eventuale guasto o mancanza di alimentazione non esime dal controllare il segnale per appurare se la zona a traffico limitato è vigente o meno.

14/06/2013